La promessa della creatività – post 3

Le tre aree della mente Nel 1958 Michael Balint, cui ho fatto un rapido riferimento nel post n. 2 del 27 giugno, pubblicò un articolo intitolato The Three Areas of the Mind, che confluì nel testo del 1968, The Basic Fault (in italiano Il Difetto Fondamentale).Le conclusioni elaborate da Balint in The Basic Fault sonoContinua a leggere “La promessa della creatività – post 3”

La promessa della creatività – post 2

La rotta di navigazione Freud fu un grande maestro e, come tale, ebbe ottimi allievi.Alcuni tra questi si assunsero il compito, anche culturale, di differenziare e distinguere pubblicamente le proprie posizioni da quelle freudiane e, per questa ragione, serie spaccature vennero a determinarsi all’interno del movimento psicoanalitico: la prima attorno al 1913 ad opera diContinua a leggere “La promessa della creatività – post 2”

La promessa della creatività

Nel lungo percorso di studio intorno alla musica non ho mai cessato di rimanere affascinata ‎dal tema della creatività. Fin da bambina mi sono sempre chiesta per quale via i grandi ‎musicisti avessero accesso alla loro ispirazione e da quale segreta fonte attingessero i ‎contenuti e le tecniche che rendevano così belle e solide leContinua a leggere “La promessa della creatività”

La Chiesa in entrata

Sono capace di esprimere solo con il disegno mostrato in copertina, quello che ho provato oggi quando – alle ore 11 e 09 minuti – ho visualizzato sul mio cellulare il volantino illustrativo delle regole per la ripresa delle celebrazioni liturgiche, valide dal 18 maggio, in ottemperanza al protocollo sottoscritto dalla CEI e dal GovernoContinua a leggere “La Chiesa in entrata”